SPAZIO MAF di mancuso marcello sede legale v.lo belvedere - 24030 pontida (BG) italia

  

 

 

 

FONDERIA D'ARTE DAL 1870 

maf fonderia artistica

STORIA

La Fonderia Artistica MAF, con la sua storia centenaria rappresenta una testimonianza della scultura in bronzo realizzata con la tecnica della Cera Persa, ed è oggi una realtà artigiana prestigiosa per il livello artistico e culturale sia in ambito nazionale che internazionale.

Fondata dall'Ing. Lazzari intorno al 1870 nella storica sede di via Superga a Milano, in seguito venne portata avanti dai fonditori Menescardi, Austoni e Figini, quest'ultimo anche grande scultore, dalle cui iniziali deriva la denominazione tutt'ora immutata di M.A.F.

 

La Fonderia d'arte, trasferitasi a Pioltello nel 2000, opera ancora seguendo l’antico metodo di fusione delle vecchie Officine Milanesi di tradizione Rinascimentale, come quelle del Manfredini, del Thomas e dello Strazza, dove la fusione artistica è una tradizione di alto livello, per la “perfezione dei bronzi che ne scaturivano”. [cit. Giuseppe Canelli, nel "Nuovo ritratto di Milano in riguardo alle belle arti", 1827]. àvecchia immagine di lavoro in MAF. 

 

Il procedimento di fusione con la tecnica della cera persa, ancora oggi utilizzato e il cui massimo esponente fu Benvenuto Cellini, continua a dare vita alle opere di molti artisti contemporanei: i busti e le figure di Giacomo Manzù, e i portali di Enrico Manfrini, come quello della cattedrale di S. Mary a San Francisco (California - USA), sono solo alcuni esempi. Molto conosciuti sono anche i monumenti di Lello Scorselli e di Kyoji Nagatani, le sculture di Luciano Castellano, i busti di Elena Vincenzi, e le figure di Gabriel Fekete e di Renata Cuneo.

Tra le opere d’arte realizzate ci sono anche i due portoni del Duomo di Milano: uno ad opera dell’artista Arrigo Minerbi, che celebra l’Editto di Costantino del 313 d.C.,  l’altro dell’artista Franco Lombardi, dedicato a S. Galdino.


Il 7 dicembre 2003, il Comune di Milano conferisce l'attestato di Benemerenza Civica alla   M.A.F., Fonderia D’Arte, sottolineando che “diretta erede della Fonderia d’Arte creata nel 1870, tramanda da 130 anni la nobile tradizione della fonderia artistica. E’ una sorta di bottega rinascimentale tuttora viva e operante nella metropoli moderna. La fonderia M.A.F. ha tradotto in realtà le intuizioni artistiche dei più grandi scultori del novecento, facendone opere ammirate in tutto il mondo.  A Milano ha realizzato i portali del Duomo di Minerbi e Lombardi, e molti monumenti cittadini.

Milano, città in frenetica evoluzione, rende omaggio ad uno dei punti fermi  della sua storia di operosità e di lavoro.” 

 

Arte e cultura si intrecciano nella storia della scultura italiana del '900,  i cui più importanti interpreti sono usciti dalle aule dell’Accademia di Brera, che ha allestito in MAF un’aula permanente dedicata al corso di studio Fonderia e scultura, per offrire l'opportunità agli allievi di fare pratica sul campo dei diversi processi che portano alla realizzazione di una scultura in bronzo.

 

Oggi la fonderia, in un edificio industriale di Pioltello, prosegue la sua attività aprendo anche le porte a chi è appassionato o semplicemente curioso di conoscere la scultura e le tecniche di realizzazione, come i 2.200 visitatori che hanno raggiunto la MAF durante la 23° edizione delle Giornate FAI di Primavera del 21 e 22 marzo 2015.